Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Parole chiave

Ultimi argomenti
» SCHEMI DI GIOCO - CACCIA ALL'UOMO
Dom Lug 23, 2017 7:24 pm Da Atropo

» SCHEMI DI GIOCO - DOPPIA SFIDA
Gio Giu 01, 2017 8:56 pm Da Iena

» Presentazione
Ven Mag 26, 2017 12:55 pm Da Atropo

» Boom Boom Baby
Ven Mag 26, 2017 6:53 am Da Sled

» SCHEMI DI GIOCO - UNISOL, CACCIA ALL'HIGHLANDER
Lun Mar 20, 2017 8:30 pm Da Matt Baker

» planimetria campo di gioco a Doane - agg. marzo 2017
Ven Mar 10, 2017 3:42 pm Da Matt Baker

» SCHEMI DI GIOCO - BAT 21
Ven Mar 10, 2017 3:24 pm Da Tony

» SCHEMI DI GIOCO - HAMBURGER HILL
Ven Gen 27, 2017 8:36 am Da Matt Baker

» SCHEMI DI GIOCO - IA DRANG, We were soldiers
Mar Gen 24, 2017 8:18 pm Da Magher

Settembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

Calendario Calendario

I membri più taggati


SCHEMI DI GIOCO - FUGA DALL'INFERNO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

SCHEMI DI GIOCO - FUGA DALL'INFERNO

Messaggio Da Matt Baker il Mer Set 16, 2015 4:41 pm

FUGA DALL'INFERNO

Una nostra colonna che pattugliava la zona del fronte è stata attaccata e distrutta. Alcuni nostri commilitoni sono stati fatti prigionieri e trasportati in un campo di detenzione all'interno dell'area controllata dal nemico. Nelle vicinanze del campo di prigionia ci viene confermata la presenza di un deposito di armi che potrebbe contenere quelle che sono state sottratte ai nostri caduti e ai nostri compagni prigionieri. Sappiamo per certi che sotto una o entrambe le strutture esistono dei depositi sotterranei di carburante e/o munizioni.
Il comando ha deciso di inviare una squadra che, dopo avere individuato e averci trasmesso le fotografie dei due siti per un loro successivo bombardamento aereo, abbia l'incarico di riportare a casa i nostri soldati prigionieri. Per facilitare la fuga, è opportuno che i soldati liberati vengano riarmati con quanto si potrà recuperare dal deposito di armi nemico che, ci dicono, non dovrebbe essere molto sorvegliato, benché sia stata confermata la presenza di un piccolo bunker nelle sue vicinanze.
Una volta effettuata la ricognizione fotografica, spetta al comandante della squadra stabilire le priorità e le modalità delle azioni successive.


Obiettivo n.1: identificare il luogo di detenzione dei prigionieri, scattando una fotografia che ne illustri la situazione
Obiettivo n.2: identificare il deposito di armi, scattando una fotografia che ne illustri la situazione
Obiettivo n.3: liberare i prigionieri
Obiettivo n.4: armare i prigionieri
Obiettivo n.5: con i prigionieri liberati e armati, raggiungere e difendere il luogo di estrazione fino all'arrivo del trasporto


Numero dei giocatori 16 o più

Squadra di soccorso: 3 elementi
Prigionieri: 5 elementi
Unità di sorveglianza dei prigionieri: 3 elementi
Unità di pattugliamento difensivo: 2 elementi
Corpo di guardia del deposito di armi: 3 elementi


Regole generali
1) Il punto di esfiltrazione è sorteggiato all'inizio del gioco fra tre qualunque esso sia
2) i prigionieri liberati possono utilizzare un numero di pistole pari a quello delle guardie eliminate (cioè, se sono eliminate due guardie, due prigionieri saranno armati di pistola, i restanti resteranno disarmati); altre armi sono disponibili solo presso il deposito
3) il luogo di estrazione è noto solo alla pattuglia di soccorso e viene comunicato ai prigionieri solo quando questi sono liberati
4) ogni trenta minuti le due sedi (prigione e deposito armi) comunicano tra di loro per verificare che tutto vada bene
5) l'unità di pattugliamento comunica solo gli eventuali ingaggi in cui incorre
6) l'unità di pattugliamento difensivo percorre un itinerario prefissato e non può avvicinarsi al deposito né alla prigione se non è richiamata via radio
7) i difensori del deposito di armi non possono allontanarsi da esso per più di 15 metri
8 ) il deposito delle armi è difeso da una struttura fissa (bunker) occupata da almeno una guardia
9) gli obiettivi possono essere raggiunti senza seguire una scaletta prefissata, se non per la prima parte relativa alla ricognizione; spetta ai capi-squadra decidere di volta in volta cosa fare e come farlo, pur mantenendosi sempre all'interno dello schema generale di gioco
10) arrivati al punto di estrazione, la squadra di soccorso ed i prigionieri devono resistere in loco per almeno 30 minuti


Il bunker del deposito di armi

Il bunker è formato da una struttura fornita di feritoie, chiusa su tre lati e dotata di copertura, capace di contenere almeno due persone. Possono essere utilizzati, ad esempio, dei pannelli di materiale plastico espanso da cui sono state praticate delle aperture longitudinali per formare delle feritoie, fissati a delle aste o dei bastoni per restare in posizione. Le pareti del bunker possono essere addossate a una parete rocciosa. Un lato deve comunque rimanere aperto per potervi accedere.
Il deposito di armi deve essere situato obbligatoriamente in una zona pianeggiante e libera da ostacoli che non siano alberi radi.


La prigione

All'esterno della prigione si possono posizionare dei ripari (uno per guardia) orizzontali per la difesa, con o senza feritoie, costituiti da delle semplici lastre di materiale plastico sistemate in modo da rimanere in posizione verticale e facilmente asportabili.


Ubicazione delle strutture (riferimento: mappa ...)

deposito di armi: quadro ...
prigione: quadro ...
base di partenza per la ricognizione: quadro ...
possibili punti di esfiltrazione:


...
Il deposito di armi e la prigione devono distare tra loro non meno di 200m in linea d'aria
il deposito di armi è contrassegnato da un'area chiusa, misurante almeno 2x2m, individuata da nastro segnaletico rosso e bianco entro cui sono conservate le ASG da dare ai prigionieri liberati
la prigione è contrassegnata da un'area chiusa, misurante almeno 5x5m, individuata da nastro segnaletico rosso e bianco entro cui devono restare i prigionieri fino alla loro liberazione (è possibile uscire dall'area solo se il nastro viene strappato da un attaccante della squadra di soccorso)
un giocatore eliminato in un ingaggio non può partecipare all'ingaggio successivo
finché non sono liberati, i prigionieri non possono disporre di armi
se il luogo di detenzione viene attaccato, le guardie sparano sui prigionieri; i prigionieri così  eliminati non possono partecipare all'ingaggio successivo.
avatar
Matt Baker
Legionario Segretario
Legionario Segretario

Messaggi : 758
Data d'iscrizione : 02.08.15
Età : 58
Località : Ossimo

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum